RSS twitterFeed

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.

This is an example of a homepage section. Homepage sections can be any page other than the homepage itself, including the page that shows your latest blog posts.

Sardine, la nascita del movimento secondo gli utenti Facebook

C’è chi le elogia come una valida alternativa alla sinistra tradizionale, chi storce il naso alla parola partito, chi giurava sarebbero stato l’ennesimo fenomeno meteora destinato a sparire dalla scena politica – e social – in un batter d’occhio. Eppure le Sardine sembrano resistere cercando – a modo loro – una dimensione definitiva per la loro iniziativa. Per scoprire l’opinione degli italiani riguardo questo tanto chiacchierato movimento nato spontaneamente sui social, abbiamo osservato tutti i post Facebook a tema Sardine comparsi sulle pagine delle principali fonti di informazione nazionale nel periodo compreso tra il 13 novembre, all’alba della nascita del movimento, e il 23 dicembre.

Il tema sardine è stato sicuramente uno dei più accesi e discussi nel periodo osservato, basti pensare che in meno di due mesi, sulle 26 fonti monitorate sono stati rilevati ben 1419 post a tema sardine, che sono riusciti a generare 3012 commenti, 469624 reaction e 218044 condivisioni, per una media elevatissima di 1286.5 azioni social medie eseguite dagli utenti per singolo post pubblicato.

Il sentiment medio è estremamente positivo, con un totale di 66.7% di contenuti raccolti risultati positivi e solo il 22.2% di contenuti negativi. Questo si traduce in un simbolico voto medio di 6.7/10 dato al movimento delle sardine dal totale degli utenti che hanno interagito con i post che ne parlavano.

Osservando l’andamento nel tempo di livello di interazione generata (interaction volume) e sentiment, è interessante notare come il livello di interesse nei confronti delle sardine abbia raggiunto livelli veramente elevati nella prima settimana osservata, a partire dal fatidico giorno del primo raduno in piazza Maggiore a Bologna (e picco massimo del livello di interaction volume su Facebook), per poi calare gradualmente nel tempo e assestarsi a un livello molto più basso, ma sempre assolutamente notevole, nel mese di dicembre. Da notare il picco nel volume dell’interazione in corrispondenza del 30 novembre, data durante la quale si è svolta la manifestazione in piazza a Firenze. Al confronto il sentiment dimostra un andamento molto più regolare, con una decrescita molto più lieve e un andamento che continua a oscillare tra la sufficienza e l’insufficienza nel mese di dicembre.

 

I termini più utilizzati in assoluto dagli utenti nelle discussioni a tema sardine sono sinistra, pd, italia, politica, odio, votare, m5s, governo, Salvini e destra.

 

Il post che ha generato l’interazione maggiore in assoluto nel periodo osservato è stato pubblicato sulla pagina di Repubblica il 15 novembre 2019 e porta a un articolo che presenta l’appena nato movimento. Questo post ha generato 45149 reaction, 3486 commenti e 19770 condivisioni.

Sempre a Repubblica va il merito di aver pubblicato il secondo post più performante in termini di interazione, questa volta pubblicato il 18 novembre e riguardante il flash mob per l’intitolazione della piazza a Liliana Segre. Il post ha generato 35071 reaction, 2503 commenti e 8631 condivisioni.

Anche il terzo gradino del podio in questo caso è di Repubblica, con un post datato 14 novembre che parla del primo raduno in piazza delle sardine. Questa volta sono stati generati 20833 reaction, 2128 commenti e 3225 condivisioni.

Indipendentemente dalle considerazioni politiche del caso, quello che è innegabile è che la nascita del movimento delle sardine rappresenti un fenomeno veramente riuscito, almeno in termini di social buzz e sentiment generati. Più avanti pubblicheremo anche un’analisi aggiornata su come si è evoluta la discussione orbitante attorno alle sardine fino a oggi, quindi restate sintonizzati e continuate a seguirci anche su Facebook e Twitter per rimanere sempre aggiornati.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.abautyou.it/wp-content/uploads/2018/04/headerblog2.jpg);background-size: cover;background-position: center center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 550px;}