RSS twitterFeed

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.

This is an example of a homepage section. Homepage sections can be any page other than the homepage itself, including the page that shows your latest blog posts.

DAZN, Mediaset e Sky, il calcio in streaming si sfida sui social

È passato ormai qualche mese dall’arrivo sul mercato italiano di DAZN, il nuovo servizio di streaming interamente dedicato allo sport e particolarmente atteso da innumerevoli schiere di tifosi calcistici nostrani. Lanciato il 4 agosto 2018, DAZN è stato spesso osannato come un Netflix dello sport, un messia dello streaming in grado di far tremare i colossi sacri dell’intrattenimento sportivo e calcistico, ovvero Mediaset Premium e Sky, grazie a una qualità altissima, un’accessibilità senza paragoni, e un’offerta flessibile ed economica. Ma sarà riuscito questo novello Davide digitale a incrinare il consolidato potere dei due Golia dopo aver lanciato il guanto di sfida virtuale? E soprattutto, è riuscito a conquistare il cuore dei tifosi italiani?

L’abbiamo chiesto ai social, o meglio, abbiamo affidato il compito di scoprirlo ad AbautYou, che ha alacremente spazzolato migliaia di contenuti Facebook e Twitter pubblicati tra agosto e ottobre di quest’anno per studiare e raccogliere l’opinione degli italiani sui tre principali servizi di dirette calcistiche del nostro paese. E in una nazione in cui la fede calcistica assume spesso, nel bene e nel male, toni di una solennità quasi religiosa, sarà davvero interessante scoprire chi fra i tre la spunterà.

A livello di dinamismo, ovvero di semplice volume dell’attività social che ruota attorno all’argomento dirette calcistiche, l’intera triade di canali dimostra di riuscire a generare un’attività social fertile e vitale. Particolarmente attivi risultano gli utenti sulle pagine e sulle discussioni a tema Sky, per la quale ogni singolo post o tweet fa registrare una media strabiliante di 2412 azioni social tra commenti, like, reaction e condivisioni. Nonostante sia l’ultimo arrivato, il secondo in classifica in termini di dinamismo è proprio DAZN, che invece fa registrare una media di 295 azioni social, segno dell’interesse del pubblico nei confronti di questa nuova piattaforma. A chiudere troviamo Mediaset Premium che, nonostante abbia una presenza social notevole, risulta tra i tre il meno chiacchierato, con una media di 123 azioni social per post.

Parlando di sentiment generale medio nel periodo osservato, ovvero di gradimento e soddisfazione degli utenti, i tre servizi di dirette sportive sono più che promossi sui social. Il sentiment positivo è prevalente in tutti i casi, ma è Sky a uscirne vincitore, portando a casa una positività che sfiora addirittura il 95%. Un risultato simile è quello di Mediaset Premium, che si ferma invece “solo” al 90%. DAZN risente un po’ di un primo periodo un po’ travagliato a causa di qualche problematica dovuta a un primo periodo di assestamento che ha fatto storcere il naso a più di qualche abbonato, raggiungendo un sentiment positivo del 77% ma trascinandosi dietro anche un 11.7% di sentiment negativo. Per avere un’idea ancora più chiara della situazione, abbiamo inoltre chiesto ad AbautYou di tradurre il sentiment in un giudizio numerico su una scala da 1 a 10. Il risultato è stato un voto di 7.4/10 per DAZN, 9/10 per Mediaset Premium e un punteggio quasi perfetto di 9.7/10 per Sky.

Osservando l’andamento di dinamismo e sentiment nel tempo è possibile notare alcune particolarità molto interessanti. Ad esempio, il dinamismo di DAZN è estremamente alto ad agosto per poi scendere notevolmente fino a ottobre, mentre il sentiment parte proprio dal suo valore più basso ad agosto e sale gradualmente fino ad ottobre. Questo è indice dell’altissimo volume di discussioni con un’opinione decisamente negativa da parte degli utenti ad Agosto, in corrispondenza del lancio del servizio, sui cui social si sono probabilmente riversati tutti gli utenti insoddisfatti vittime dei problemi che hanno afflitto DAZN al lancio e di cui si è tanto parlato sul web. Il sentiment crescente e il dinamismo decrescente fino a ottobre potrebbero quindi indicare un ottimo lavoro fatto dai responsabili del servizio per stabilizzare e risolvere la situazione. Per quanto riguarda Mediaset Premium, il sentiment mostra un’impennata verso ottobre, mentre per Sky il sentiment è costante ed estremamente positivo, il che rende evidente quanto gli utenti abbonati siano soddisfatti del servizio.

Il socialgramma è la rappresentazione di una preferenza, ovvero – in questo caso – della tendenza di un utente a scegliere di utilizzare una delle tre piattaforme esaminate per guardare una partita di calcio. Qui le cose si fanno interessanti, visto che possiamo osservare un ribaltamento del quadro generale, con DAZN che si sposta in vetta seguito da Mediaset Premium, con Sky a rappresentare l’ultima scelta.

La nostra wordcloud ci mostra visivamente una classifica dei termini più utilizzati in assoluto nelle discussioni riguardanti le piattaforme di dirette calcistiche. Con termini eloquenti come “problemi”, “visitare”, “fermare”, “arrivare” e “DAZN”, è evidente che nel periodo osservato sia stato proprio l’arrivo di DAZN sul mercato, con tutte le problematiche che si è trovato ad affrontare nel suo primo periodo di vita, l’argomento più caldo delle discussioni sui social. A seguire troviamo termini come “partite”, “serie A” e “Champions”, indice che un’altra grande area di interesse per gli utenti sia rappresentata dai calendari delle partite o magari dai diritti.

Abbiamo inoltre creato una sorta di mappa della soddisfazione degli utenti sui social, una vera e propria analisi in stile customer satisfaction, con l’obiettivo di individuare i punti di forza e le debolezze dei vari servizi analizzati. Da quanto è emerso, pare che gli italiani siano incredibilmente soddisfatti dell’offerta di tutti e tre i protagonisti di questa indagine, in quanto sui social se ne parla tanto e se ne parla bene, in particolar modo per quanto riguarda quella di Mediaset. Ancora numerose lodi per Mediaset per quanto riguarda la qualità del segnale, aspetto sul quale viene invece sonoramente bocciato DAZN. Le lamentele orbitano anche attorno ai costi dei vari servizi, anche se il volume di discussioni registrato non è proprio elevatissimo. Infine, DAZN e SKY dovrebbero puntare a migliorare l’accessibilità del proprio servizio e la semplicità di utilizzo.

Concludiamo la nostra anlisi saggiando l’efficienza delle pagine social dei tre servizi, ovvero l’appeal delle pagine di DAZN, Mediaset Permium e Sky e la loro capacità a interfacciarsi con la community dei propri abbonati, di rispondere alle loro esigenze e di proporre contenuti interessanti. Assegnando un valore di 1 al punteggio massimo di efficienza raggiunto dalle pagine (in questo caso da Sky) abbiamo potuto realizzare un confronto tra i tre servizi. A fare da padrone è Sky, che fa però registrare un calo nelle ultime settimane, a campionato ormai avviato, per poi tornare a raggiungere valori di efficienza massima. Anche Mediaset Premium raggiunge picchi elevatissimi di efficienza dopo un andamento in crescita costante. Per DAZN la situazione è più complicata, e paga lo scotto della sua giovane età e del servizio zoppicante offerto in queste prime settimane di vita della piattaforma, dimostrando una evidente carenza nel gestire le il sentiment negativo manifestato dagli utenti sui social, dovuto a una qualità altalenante dello streaming che a onor del vero potrebbe essere anche dipeso da delle infrastrutture spesso non proprio all’altezza.

Potete trovare tutte le nostre indagini nella sezione report di questo sito, e non dimenticate di seguirci anche su Facebook e Twitter per rimanere sempre aggiornati sul nostro progetto.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(http://www.abautyou.it/wp-content/uploads/2018/04/headerblog2.jpg);background-size: cover;background-position: center center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 550px;}