RSS twitterFeed

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.

This is an example of a homepage section. Homepage sections can be any page other than the homepage itself, including the page that shows your latest blog posts.

Abaut Who? Tocca a Piero Toma

Torniamo a presentarvi il nostro staff con il secondo membro del nostro team di statistici, Piero, un ricercatore brillante e appassionato di calcio, che tra un progetto e l’altro cerca di coniugare per hobby gli studi in campo statistico e la sua passione calcistica, con un solo obiettivo in mente: l’efficienza, in tutti i sensi.

Image module

Ciao! Chi sei?
Sono Piero Toma, ho conseguito il dottorato in economia all’università del Salento, sono sposato con Francesca e sono padre di due bambine.

Di cosa ti occupi per AbautYou?
Insieme a Daniela mi occupo della elaborazione di analisi statistiche sulla base dei dati forniti dai colleghi informatici. Io in particolare mi occupo di misure di efficienza delle attività social dei soggetti che andiamo ad osservare: provo a dire chi è più bravo e perché lo è.

Cosa ti intriga di più di questo progetto?
Innanzitutto l’ambiente di lavoro estremamente dinamico e stimolante. Si è creato subito affiatamento tra ricercatori e professionisti di alto profilo, il che non è contato e anzi, quando avviene, è una scintilla decisiva. E poi la possibilità di applicare per la prima volta in assoluto misure di efficienza in ambito social.

Qual è la parte più difficile del tuo lavoro?
La grande incertezza di muoversi in una ambito di ricerca abbastanza inesplorato, per quanto accattivante. Imboccare strade nuove è una sfida quotidiana.

Secondo te questi nuovi sistemi di sentiment analysis sui social network rappresentano un’innovazione positiva? Se sì, perché?
Sì, perché è sempre più importante capire le dinamiche sociali e da questo punto di vista i social network offrono un campo di analisi estremamente verosimile: non esiste di fatto il popolo del web come entità distaccata dalla popolazione reale.

Come ti piace trascorrere il tempo libero quando non sei al lavoro?
Il tempo libero è un concetto abbastanza rarefatto negli ultimi anni. Di solito sono piacevolmente assorbito dalle bambine e dagli amici che quotidianamente abitano la nostra casa.

Se potessi fare un’indagine solo per te, a titolo personale, cosa chiederesti ad AbautYou?
La mia ossessione è il calcio, e chi guida il progetto AbautYou lo sa bene: chiederei di studiare le dinamiche del tifo in una nazione dove ci sono 50milioni di allenatori e il rapporto con la squadra del cuore è spesso folle e schizofrenico. Altro aspetto che mi sta a cuore è l’ambito educativo e i giovani: in un mare di negatività, ci sarà qualcuno contento di andare a scuola perché c’è qualcosa o qualcuno che lo affascina e attrae; troviamo tutti questi casi sparsi per l’Italia e capiamo perché sono così.

Puoi partire oggi per una meta a tua scelta, dove te ne andresti in vacanza, perché questa scelta, ma soprattutto, che libro ti porteresti dietro?

Ho la fortuna di viaggiare molto, ma il sogno rimane sempre il luogo in cui non sei ancora stato: gli U.S.A. e in particolare il Texas. E non mi porterei dietro alcun libro, ovviamente! 🙂

Grazie per le risposte!

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(http://www.abautyou.it/wp-content/uploads/2018/04/headerblog2.jpg);background-size: cover;background-position: center center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 550px;}